Schisi dei lobi

Chirurgia dei lobi auricolari

La chirurgia correttiva dei lobi auricolari sta diventando una pratica sempre più frequente in Chirurgia Plastica in quanto questa parte del nostro corpo ha acquisito nel tempo un peso crescente dal punto di vista estetico. Le condizioni che portano a richiedere un intervento sono, generalmente, l’allungamento dei lobi auricolari che viene riconosciuto come un segno di invecchiamento del nostro viso, e le deformità dei lobi conseguenti all’utilizzo degli orecchini: queste si possono verificare per un trauma da strappamento o per l’utilizzo di orecchini molto pesanti o estensori dei lobi. Le deformità date dagli orecchini possono consistere in un allargamento del foro o in una vera e propria divisione in due dei lobi auricolari. 

Il ringiovanimento mediante riduzione del volume dei lobi auricolari viene eseguito in anestesia locale e consiste nel rimuovere la porzione dei lobi adiacente alla guancia e nel suturare la ferita in modo da nascondere la cicatrice a livello della piega tra orecchio e volto. 

L’intervento correttivo dei lobi viene eseguito in anestesia locale e può essere eseguito rimuovendo il tessuto cicatriziale dai lobi e suturando la ferita conseguente o chiudendo la stessa con una tecnica detta a borsa di tabacco.

© Copyright - Fabrizio De Biasio 2021